Se state cercando un file Linux facile da usare, provate EndeavourOS

Arch Linux è una delle distro più sorprendenti per gli utenti di questo sistema operativo. È una delle distro più stabili, sicure e performanti perché tutto deve essere installato e configurato da zero. Tuttavia, per poter utilizzare questa distro è necessario avere qualche conoscenza allinterno di questo ecosistema, poiché anche linstallazione deve essere fatta manualmente. Pertanto, alcune comunità di utenti offrono distro basate su Arch che sono molto più facili da usare in modo che chiunque possa farlo senza alcun mal di testa. E una di queste distro è EndeavourOS.

EndeavourOS è una distro Linux basata sullarco che vuole diventare il successore spirituale di Antergos (anche se non ne è una forchetta). La prima versione di questa distro ha visto la luce nellestate del 2019. Tuttavia, pur essendo una distro molto nuova, in pochissimo tempo ha guadagnato la fiducia di molti utenti, che hanno formato uneccellente comunità dietro di essa.

Cosa rende Arch Linux così speciale

Quando parliamo di Linux, probabilmente sentiamo parlare di più di altre distribuzioni come Ubuntu. Tuttavia, Ubuntu è una distro per i principianti che, anche se funziona (e lo fa bene), non sfrutta tutti i vantaggi che dovrebbe avere per un sistema come Linux.

Arch è una distro progettata per ottenere il massimo da Linux. Questa distro è basata interamente su software libero, ha un modello di rolling release e segue il famoso principio KISS (Keep It Simple, Stupid!) che ha lo scopo di permettere ad ogni utente di adattare la distro alle proprie esigenze per sfruttare al meglio le risorse, e nientaltro.

Tuttavia, limplementazione di Arch Linux è abbastanza complicata . Dallinstallazione alla configurazione. I pacchetti base devono essere installati a mano e tutto il resto deve essere configurato da ogni utente. È vero che se lo si avvia si ha una distro per sempre, ma bisogna spendere un sacco di tempo e di conoscenze.

Le prestazioni e la stabilità di questo distro non hanno rivali. Ma molte volte la curva di apprendimento non vale la pena. Per questo motivo sono state create altre distro, come EndeavourOS, che cercano di portare lesperienza Arch a noi nel modo più semplice possibile, il tutto da uninterfaccia grafica, in modo che ogni utente possa utilizzarla.

Caratteristiche principali

Una delle caratteristiche principali di questa distro è che, nonostante i cambiamenti, rimane molto vicina allessenza di Arch Linux. I pacchetti che lo compongono sono gli stessi e il suo sviluppo è anche Rolling Release.

Le principali differenze con Arch sono che, invece di dover configurare la distro da zero, viene fornita con una configurazione standard. I suoi sviluppatori hanno scelto un desktop XFCE di default nella Modalità Live (anche se durante linstallazione possiamo scegliere quale vogliamo usare tra Xfce, Base, i3-wm, Openbox, MATE, Cinnamon, GNOME, Deepin Desktop, Budgie e KDE Plasma) e una guida allinstallazione guidata e grafica per far girare la distro sul nostro PC.

Limmagine live viene fornita con una serie di strumenti che possono aiutarci ad analizzare e riparare il nostro PC, come TestDisk, CloneZilla, ddrescue, PartClone, PartImage e Gparted, tra gli altri.

Il gestore di pacchetti predefinito è pacman, e il software di avvio utilizzato è systemd.

Il modo più semplice per testare il potenziale di Linux Arch

Linstallazione di Linux Arch è un vero casino. Pertanto, la prima cosa che attirerà la nostra attenzione su EndeavourOS è quanto sia facile avviare la distro, come utilizzarla in modalità Live grazie al suo desktop XFCE e quanto sia facile da installare sul vostro computer.

Quando avviamo questa distro in modalità Live vedremo una procedura guidata che ci aiuterà ad installare e avviare EndeavourOS sul nostro PC o macchina virtuale. Se si desidera utilizzarlo solo in modalità Live Mode, è possibile chiudere questa procedura guidata.

Possiamo scegliere tra due modalità di installazione. La modalità offline, che non richiede una connessione a internet e utilizzerà il desktop XFCE e il tema EndeavourOS, o la modalità online, che ci permetterà di scegliere il desktop che vogliamo utilizzare e avrà un tema di base.

Se disponiamo di una connessione internet consigliamo di utilizzare la modalità online . Questo scaricherà le ultime versioni dei pacchetti e le metterà sul nostro sistema. Ci permette anche di personalizzare i pacchetti che installiamo e il launcher che vogliamo usare.

Il wizard di installazione ha uninterfaccia molto chiara e indicativa che vi guiderà attraverso tutti i passi. Si può eseguire la configurazione iniziale, modificare le partizioni del disco fisso, scegliere i pacchetti che si vogliono installare e molto altro ancora. Tutto questo con pochi clic del mouse.

Quando linstallazione è completa, possiamo riavviare il computer che, una volta riavviato, mostrerà il boot loader GRUB. E da lì possiamo iniziare a sperimentare il pieno potenziale di Arch Linux senza il mal di testa grazie a EndeavourOS.

Scarica EndeavourOS

Questa distro è totalmente gratuita e open source. Possiamo scaricare lultima versione disponibile per il nostro computer direttamente dal collegate qui sotto al vostro sito web . Inoltre, lintero progetto e tutti gli strumenti che lo compongono (come linstallatore) sono open source, e lo possiamo trovare qui .

Una volta che abbiamo lISO , dobbiamo solo masterizzarla su una USB, o creare un disco avviabile, per avviare il nostro computer con essa. È anche pronto per funzionare senza problemi in macchine virtuali come VMware e VirtualBox.

Grazie alla sua natura Rolling Release , scaricando e installando gli ultimi pacchetti EndeavourOS possiamo essere sempre nellultima versione. Non dobbiamo formattare o scaricare una nuova ISO se non per installare di nuovo la distro da zero. Inoltre, poiché utilizza i repository Arch, possiamo sempre essere nellultima versione di questa distro.

Altri modi per testare facilmente Linux Arch

Oltre a EndeavourOS, ci sono molte altre distro basate su Arch sulla rete che ci portano il meglio di questo Linux ma ne eliminano la difficoltà.

  • Manjaro : una delle più note distro basate sullArco che possiamo trovare. Disponibile anche con desktop XFCE, offre un controllo assoluto agli utenti e un alto livello di sicurezza e privacy.
  • ArchBang : questa distro è anche unottima alternativa molto piccola e ridotta progettata per essere il più semplice possibile per tutti i tipi di utenti. Utilizza Openbox di default ed è uno dei più veloci, stabili e configurabili.
  • Kaos : unalternativa per gli utenti che vogliono Arch ma non vogliono il minimalismo. Questa distro utilizza un desktop predefinito Plasma KDE pieno di effetti e opzioni di personalizzazione. Un segno che Arch non è né un terminale né un “desktop di merda”.

Articoli relativi a Se state cercando un file Linux facile da usare, provate EndeavourOS