Migliorate la vostra sicurezza attivando il DNS-over-HTTPS nel vostro browser

Per aprire una pagina web dal nostro browser è necessaria una query DNS. Questo invia lURL a un server, che lo traduce nel suo indirizzo IP in modo da potersi collegare ad esso. Queste connessioni hanno sempre viaggiato senza alcun tipo di cifratura. Ciò implica che il nostro provider Internet, le grandi società Internet e persino gli hacker potrebbero raccogliere informazioni sui siti web che visitiamo semplicemente catturando i pacchetti nella nostra rete. E per porre fine a questo problema, è stato creato il protocollo DoH, o DNS-over-HTTPS .

DNS-over-HTTPS è un protocollo che cerca di migliorare la sicurezza e la privacy degli utenti criptando le richieste DNS effettuate dal nostro browser web o dal sistema operativo stesso. Questo nuovo protocollo sta gradualmente guadagnando popolarità. Microsoft ha confermato che sta lavorando per implementarlo in modo nativo in Windows 10, e tutti i principali browser web stanno includendo anche questa funzione.

Tuttavia, questa è una caratteristica sperimentale per il momento. Pertanto, il supporto DoH è disabilitato per impostazione predefinita in tutti i browser web. E se si vuole poter utilizzare questa funzione è necessario abilitarla a mano in tutti i casi.

Come attivare il DNS su HTTPS nel browser

Firefox, il primo a incorporare il DNS su supporto HTTPS

Anche se Firefox è il secondo browser web più utilizzato al mondo, molte volte il browser di Mozilla è il primo a portare nuova e migliore sicurezza e privacy ai suoi utenti.

Questo browser supporta da tempo il protocollo DoH e gli utenti di questo browser possono attivare questa funzione, che è disabilitata di default.

Per fare questo è necessario far aggiornare Firefox allultima versione, eseguirlo e, allinterno del menu Configurazione, spostarsi alla fine della sezione Generale, in particolare alla sezione su Configurazione della rete .

Allinterno della configurazione di questa sezione troveremo lopzione per attivare il DNS su HTTPS.

Spunta la casella e Firefox ci permetterà di utilizzare il provider predefinito, Cloudflare, o configurare il nostro provider con il supporto DoH. Una volta abilitata questa casella, la navigazione in Internet con Firefox sarà infinitamente più sicura e privata.

Google Chrome, il browser web più popolare e utilizzato

Google Chrome è il browser web più utilizzato al mondo. Google è spesso alla ricerca di nuovi modi per migliorare la sicurezza e la privacy degli utenti. E naturalmente, questo browser ha anche un supporto sperimentale per le connessioni DoH.

Questa funzione è disponibile per le ultime versioni del browser, in un flag chiamato ” Secure DNS lookups “. È raggiungibile digitando quanto segue nella barra del browser:

chrome:/flagsdns-over-https

Attiviamo la bandiera, riavviamo il browser e possiamo iniziare a navigare più privatamente da Google Chrome.

Edge (Cromo), la nuova offerta di Microsoft per rilevare il mercato

Microsoft punta tutte le sue speranze sulla nuova versione del suo browser Edge, un browser che rompe radicalmente con il passato e sceglie infine di utilizzare Chromium come browser di base. E su questo motore, Microsoft fa del suo meglio, creando un browser totalmente open source e molto più veloce, sicuro e privato di quello di Google.

Questo browser ha anche un proprio supporto sperimentale per DoH, ed essendo basato su Chromium, condivide molte delle sue caratteristiche sperimentali, o ammiraglie. Per fare questo, digiteremo quanto segue nella barra degli indirizzi

edge:/flagsdns-over-https

Una volta attivata questa funzione sperimentale, riavviamo il browser e il gioco è fatto. Ora possiamo iniziare a navigare più privatamente con il nuovo Edge Chromium.

Opera, il popolare browser dellinizio del secolo

Lopera ha vissuto il suo periodo doro molti anni fa. Questo era uno dei browser più nuovi e rivoluzionari che si potevano trovare in rete. Era persino in grado di scaricare file da reti P2P dalla propria finestra. Purtroppo, Opera non è stata in grado di adattarsi ai cambiamenti su Internet e in breve tempo ha perso praticamente tutta la sua quota di mercato.

Per rimanere sul mercato ha dovuto rinnovarsi da zero, e qualche anno fa ha iniziato a usare il motore di Google, Chromium, proprio come ha fatto Microsoft con Edge. Naturalmente, Opera è un browser ricco di funzioni e caratteristiche e, naturalmente, supporta il protocollo DNS su HTTPS.

Per attivarlo è sufficiente digitare nella barra degli indirizzi, attivare la funzione, riavviare il browser e il gioco è fatto.

opera:/flagsopera-doh

Ora possiamo iniziare a navigare in privato con Opera.

Vivaldi, il più personalizzabile senza rinunciare al cromo

Il browser Vivaldi si caratterizza per offrire agli utenti molte più opzioni di personalizzazione di qualsiasi altro. Sia linterfaccia che il funzionamento delle schede sono completamente personalizzabili. Ha anche una serie di opzioni di sicurezza e privacy che gli utenti possono personalizzare.

Naturalmente, questo browser ha anche un flag sperimentale che ci permette di abilitare il supporto DoH per migliorare la nostra privacy. Per fare questo dobbiamo digitare quanto segue nella barra degli indirizzi, attivare la funzione e riavviare il browser.

vivaldi:/flagsdns-over-https

Coraggioso, il browser più sicuro e privato

Brave è un altro browser basato su Chromium che vuole guadagnare la fiducia degli utenti più preoccupati per la loro sicurezza e la loro privacy. È dotato di blocco di tutti i crawler che si nascondono nelle pagine web e offre funzionalità avanzate di privacy come il browser predefinito DuckDuckGo o la possibilità di connettersi alla rete Tor.

Un browser così attento alla sicurezza e alla privacy deve naturalmente offrire il massimo della privacy. E quindi permette agli utenti di attivare il supporto DoH digitando nella barra degli indirizzi, come quelli sopra indicati, quanto segue:

brave:/flagsdns-over-https

Altri requisiti per lutilizzo di DoH

Oltre allutilizzo di software compatibili (sistema operativo, browser, ecc.) abbiamo bisogno anche di altri requisiti per poter sfruttare questa misura di sicurezza. Per esempio, abbiamo bisogno che il server DNS che utilizziamo sia compatibile con questo protocollo.

Il Google DNS (8.8.8.8), IBM (9.9.9.9.9) e Cloudflare (1.1.1.1.1) sono i migliori che possiamo utilizzare sul nostro computer, sia per la velocità che per la compatibilità DoH, in modo che gli utenti possano navigare in modo più sicuro e con maggiore privacy.

È inoltre necessario che gli ISP supportino questo protocollo e non pongano ostacoli. Dopo tutto, la crittografia delle richieste DNS toglie loro il controllo su ciò che facciamo o non facciamo su Internet.

Articoli relativi a Migliorate la vostra sicurezza attivando il DNS-over-HTTPS nel vostro browser