FFMPEG in Windows: tutto quello che cè da sapere sul codec video

Quando usiamo Windows, siamo abituati ad usare tutti i programmi insieme ad uninterfaccia intuitiva che ci guida attraverso il processo. Tuttavia, anche se non lo sappiamo, molte volte questi programmi che usiamo e che ci sembrano così buoni non sono altro che interfacce che ci aiutano a usare altri programmi e interfacce più facilmente. E se iniziamo a indagare, molti di loro usano strumenti e framework impressionanti come FFMPEG.

Se avete mai registrato video o convertito da un formato allaltro, probabilmente avete sentito parlare di FFMPEG. FFMPEG è una soluzione completa multipiattaforma per la registrazione, la conversione e lo streaming di audio e video ad altre fonti.

Sebbene FFMPEG sia spesso confuso con un codec, è in realtà un framework, un insieme di codec e strumenti con cui esegue tutti i compiti di registrazione, conversione e streaming.

Questo framework è stato originariamente creato per Linux, ma oggi può essere compilato e utilizzato senza problemi su qualsiasi altro sistema operativo, come Windows. Oggi lo possiamo trovare in molti progetti, come VLC, MPlayer, HandBrake, Blender e Google Chrome, tra gli altri.

Componenti, codec e formati

In generale, questo framework multimediale è costituito da diversi componenti:

  • ffmpeg: lo strumento per utilizzare il framework da riga di comando.
  • ffserver: server per lo streaming multimediale.
  • ffplay: media player integrato.
  • libavcodec: libreria con tutti i codec audio e video FFMPEG.
  • libavformat: libreria contenente i multiplexer e i demultiplexer.
  • libavutil: libreria di supporto.
  • libpostproc: libreria che gestisce la post-elaborazione video.
  • libswscale: la libreria di scalatura video.

Inoltre, allinterno della libreria libavcodec , troverete i seguenti codec multimediali:

Codecs video:

  • MPEG-1.
  • MPEG-2.
  • MPEG-4.
  • H.261.
  • H.263.
  • H.264MPEG-4 AVC.
  • x264.
  • H.265HEVCx265
  • WMV.
  • Codec Sorenson.
  • Cinepak.
  • MJPEG.
  • Huffyuv.
  • Neve.
  • Theora.
  • VP3 VP5 VP6.
  • VP8 WebM.

Codec audio:

  • Apple Lossless.
  • AAC LC.
  • Cook Codec.
  • FLAC.
  • MP2.
  • MP3.
  • Accorciare.
  • QDM2.
  • RealAudio.
  • Vorbis.
  • WavPack.
  • WMA.

FFMPEG non ha uninterfaccia (anche se possiamo inserirla)

Il framework FFMPEG in quanto tale non ha uninterfaccia grafica. Ciò significa che, quando lo installiamo, possiamo utilizzarlo solo da un terminale (CMD, PowerShell, ecc.). Anche il programma non è molto complicato da usare, in quanto i comandi sono molto semplici e ben documentati.

Per esempio, possiamo convertire un video da MP4 ad AVI semplicemente eseguendo il seguente comando:

ffmpeg -i input.mp4 output.avi

Tuttavia, se ci piacciono le applicazioni con uninterfaccia grafica, possiamo trovare una serie di GUI non ufficiali che ci aiuteranno ad usare FFMPEG più facilmente. Alcuni dei più popolari lo sono:

  • Freno a mano.
  • QWinFF
  • AVANTI – FFmpegAviSynth GUI
  • WinFF
  • Mpeg streamclip
  • FFmpegYAG

Queste GUI ci aiutano ad utilizzare più facilmente tutte le librerie e gli strumenti FFMPEG. Tuttavia, dobbiamo tener conto del fatto che, quando mostriamo linterfaccia, non vediamo tutti i comandi che vengono eseguiti, quindi possiamo cadere in errore.

Scaricare e installare FFMPEG su Windows

FFMPEG per Windows, MacOS e Linux può essere scaricato gratuitamente dal seguente link . Nel nostro caso ci concentreremo un po di più su Windows, poiché il processo di preparazione può essere un po più complicato di quanto dovrebbe essere.

Nel nuovo sito web che apparirà, selezioniamo la versione che vogliamo scaricare, larchitettura e il link e scarichiamo un file ZIP sul nostro computer. Scompattatela e allinterno della cartella appena estratta troverete altre cartelle. Quella che ci interessa è la cartella “bin”, poiché al suo interno si trova il file “ffmpeg.exe”. E questo sarà quello da cui lavoreremo.

Non ha uninterfaccia, quindi anche se facciamo doppio clic su di essa non si aprirà nulla. Quello che dobbiamo fare è aprire una finestra CMD allinterno di questa directory (bin), ed eseguire da essa il comando “ffmpeg” seguito dai parametri che vogliamo eseguire.

Possiamo anche aggiungere questo strumento al PATH di Windows per poter accedere più velocemente a FFMPEG da CMD senza dover scorrere fino alla cartella con il comando CD.

Per fare questo, la prima cosa che faremo è inserire il percorso FFMPEG in una directory a cui possiamo accedere rapidamente e che non cancelleremo per errore. Per esempio, in C: FFMPEG.

Una volta fatto questo, passiamo al Pannello di controllo> Sistema e Sicurezza> Sistema, e da qui apriamo la configurazione avanzata.

Nella finestra che appare passiamo a “Opzioni avanzate> Variabili dambiente”.

Nella nuova finestra creeremo una nuova variabile utente con il comando FFMPEG, e la directory del file “ffmpeg.exe”.

Accettiamo tutti i cambiamenti e questo è tutto. Dora in poi possiamo usare FFMPEG senza doverci spostare in qualsiasi cartella con un CD. E se più tardi cambiamo il percorso (C:FFMPEG, per esempio), per un altro, dobbiamo semplicemente modificare il percorso della variabile utente.

Articoli relativi a FFMPEG in Windows: tutto quello che cè da sapere sul codec video