Esporta i tuoi video con Adobe Premiere come un professionista

Adobe Premiere è il più completo programma di editing video non lineare disponibile sul web. Questo software offre tutte le funzioni e le caratteristiche di cui qualsiasi utente, dilettante o professionista, può avere bisogno per modificare i propri video. Tuttavia, sebbene Adobe abbia cercato di rendere linterfaccia semplice in modo che qualsiasi tipo di utente possa capirla e sfruttarla senza doverci passare ore, la complessità di questo editor video significa che, se ci arriviamo per la prima volta, probabilmente non sapremo da dove cominciare.

Dopo avervi spiegato come creare un nuovo progetto con Adobe Premiere Pro da zero, in questo articolo tratteremo un altro degli aspetti fondamentali di questo programma: lesportazione del video finito.

Esportare il video significa elaborare lintero video per salvarlo in un file in modo che possa essere riprodotto da qualsiasi lettore multimediale. Durante questo processo dobbiamo scegliere la qualità delloutput, i codec che vogliamo utilizzare e altre proprietà che il nostro video avrà una volta completato questo processo.

Lesportazione del video, a seconda del computer che abbiamo, può richiedere molto tempo, poiché oltre a convertirlo nel formato selezionato, tutto il contenuto verrà elaborato e reso da zero.

Questo è il passo finale nellediting del video, e quindi in questo articolo spiegheremo come utilizzare questa funzione per salvare finalmente il nostro video.

Come esportare il nostro progetto video con Adobe Premiere: passi fondamentali

Dopo tutto quello che abbiamo fatto per creare il nostro video, che si tratti di unire due clip insieme o di creare un super montaggio professionale, è il momento di esportare il video. Per fare questo, aprite il menu File> Esporta e vedrete una serie di opzioni.

Non entreremo nel dettaglio di tutte queste opzioni, poiché molto probabilmente non ne avremo mai bisogno. Come curiosità, diamo unocchiata allopzione ” XML di Final Cut “, che ci permetterà di convertire il progetto Adobe premiere nel formato Final Cut Pro di Apple.

Lopzione che ci interessa per lesportazione del progetto è “Media”. Cliccaci sopra e vedrai una nuova finestra come quella qui sotto.

Da questa finestra configureremo tutte le impostazioni di esportazione del video. E diamo unocchiata più da vicino.

Sia chiaro per cosa si esporta il video

Hai intenzione di salvare un video per uso privato? Vuoi che sia della massima qualità? Hai intenzione di caricarlo su YouTube o su qualche altra piattaforma video? Queste sono alcune delle domande che dovremmo porci prima di continuare. Ci aiuteranno a scegliere il codec giusto, la qualità o la dimensione del video.

Sul lato sinistro della finestra di esportazione possiamo vedere una miniatura del video. Possiamo anche giocarci da qui. Sul lato destro si trovano tutte le opzioni per personalizzare lesportazione.

Scegliere il formato corretto, il codec e il preset

La prima cosa che dobbiamo scegliere è il formato e il codec che vogliamo usare. Possiamo usare il menu a tendina per scegliere il formato. Come possiamo vedere, Adobe Premiere ci offre un elenco molto ampio di formati compatibili in cui possiamo esportare il video.

Inoltre, allinterno di ogni formato saremo in grado di trovare una serie di preset, o impostazioni predefinite. Possiamo personalizzare questi valori a mano (come vedremo più avanti), ma se uno dei preset si adatta alle nostre esigenze possiamo risparmiare tempo selezionandone uno. Ad esempio, se dobbiamo caricare il video su YouTube avremo delle preimpostazioni con impostazioni diverse.

Scegliere dove salvare il video

Dopo aver scelto il formato e il preset è il momento di scegliere dove salvare il video sul nostro computer. Sotto le preimpostazioni possiamo vedere un riquadro in cui inserire un commento (ad esempio, una descrizione del video) che verrà registrato nei metadati del video.

Possiamo trovare anche la sezione “nome delluscita”. Clicchiamo su di esso per modificarlo e possiamo scegliere il percorso dove salvare il video e un nuovo nome per esso.

Troveremo anche due box che ci permettono di scegliere se esportare o meno laudio e il video (nel caso volessimo salvare una sola traccia separatamente) e un box riassuntivo con tutte le proprietà video.

Impostazioni avanzate per lesportazione video con Adobe Premiere

Oltre a scegliere un formato e unimpostazione predefinita, la funzione di esportazione di Adobe Premiere Pro ci permette di personalizzare tutti i parametri del video. Sotto il box “export settings” appena visto al punto precedente, possiamo trovare una serie di schede che ci permetteranno di personalizzare i parametri avanzati del codec.

Le opzioni qui trovate sono suddivise in 4 categorie:

  • Effetti: Questa sezione ci permette di personalizzare una serie di effetti che verranno applicati al video. Effetti SDR, sovrapposizione di immagini, effetti di sincronizzazione della linea temporale e altro ancora.
  • Video: ci permetterà di modificare la risoluzione del video, il frame rate, il rapporto, le impostazioni di codifica, la velocità di codifica, la distanza tra i fotogrammi chiave e se si tratta di un video di realtà virtuale.
  • Audio: possiamo configurare il formato audio, le impostazioni di base del codec e del campionamento e la velocità.
  • Multiplexer: ci permette di scegliere il tipo di multiplexer e la compatibilità di flusso.

Se il nostro video ha dei sottotitoli possiamo anche configurarli da qui, dalla sua scheda corrispondente. Inoltre, lultima scheda ci permette di pubblicare automaticamente il nostro video su diverse piattaforme una volta elaborato. Questo ci permetterà di risparmiare tempo e di lasciare che Adobe Premiere Pro si occupi, ad esempio, di inviare il video via FTP o di pubblicarlo su YouTube, tra le tante alternative.

Una volta che abbiamo regolato tutte queste opzioni a nostro piacimento, possiamo salvare più rapidamente il nostro preset per luso nei video futuri.

Impostare le opzioni di esportazione e salvare il video

Abbiamo raggiunto il punto finale. Appena sopra i pulsanti di esportazione possiamo trovare una serie di opzioni che ci permetteranno di impostare gli ultimi parametri dellesportazione. Ad esempio, possiamo scegliere di utilizzare la massima qualità di elaborazione, se vogliamo unanteprima del video in tempo reale, linterpolazione temporale preferita, ecc.

Possiamo anche vedere le dimensioni approssimative che il video occuperà una volta elaborato e salvato sul computer. Cliccare su “Cola” e il programma lo invierà a Media Encoder, pronto per essere esportato. In questo modo possiamo continuare a utilizzare Adobe Premiere Pro durante lelaborazione del video, oppure possiamo aggiungere diversi progetti in modo che vengano tutti elaborati automaticamente.

Se non si desidera utilizzare Media Encoder, il pulsante “Export” utilizza il motore di rendering e i processi di Adobe Premiere Pro ed esporta il video dal programma senza fare affidamento su altri.

Articoli relativi a Esporta i tuoi video con Adobe Premiere come un professionista