Creare e salvare playlist personali in VLC

Gestiamo una grande quantità di contenuti multimediali, il tutto attraverso alcuni programmi specifici per esso come Kodi , MPC-HC, o VLC, tra gli altri. Questi ci permettono di riprodurre sia laudio che il video, ma ognuno di essi tende a concentrarsi un po di più su un tipo di file.

Questo è il caso, per esempio, dellapplicazione di cui parleremo in queste righe. Infatti è una delle soluzioni multimediali più potenti e utilizzate che possiamo trovare al momento, ci riferiamo a VLC Media Player . Bene, come molti di voi sapranno già di prima mano, il lettore VLC ci permette di creare playlist. Tuttavia sono in qualche modo diversi da quelli a cui siamo abituati su altre piattaforme come Spotify o con YouTube.

VLC si concentra più sul lavoro con il video che con laudio

Si prega di notare che in questo caso una playlist consiste fondamentalmente in un gruppo di file che vogliamo riprodurre uno dopo laltro. Quindi non possiamo dare un nome a questa playlist in VLC allinizio. Allo stesso tempo, quando ne creiamo uno nuovo, perdiamo quello vecchio. Il motivo di questo metodo di funzionamento è fondamentalmente dovuto al fatto che il programma si concentra sulla riproduzione di video.

È vero che il programma supporta molti formati audio, quindi può anche funzionare come lettore musicale. Ma come diciamo che il suo obiettivo principale è il video, così le liste che creiamo sono diverse da quelle che facciamo in Spotify, per esempio. Quindi, se volete o avete bisogno di creare una playlist , oltre a salvarla per il futuro, diamo unocchiata ai passi necessari.

La prima cosa da fare è aprire il lettore VLC in quanto tale in modo che appaia la sua interfaccia principale. Successivamente vi metteremo nel menu Visualizza Playlist, dove dovremo aggiungere i file che vogliamo includere nella playlist che stiamo creando.

Questo è qualcosa che possiamo ottenere semplicemente trascinando i file musicali da Windows File Explorer. Quindi, una volta creata la playlist, si passa allopzione di menu Medium Save Playlist.

Creare playlist musicali in VLC

Successivamente dovremo assegnare un nome alla nuova lista, ad esempio a seconda del tipo di musica o dellambiente.  Il VLC stesso creerà quindi il file contenente la lista, tutto in formato XSPF . Quindi, da quel momento in poi, in futuro, ogni volta che vorremo riprodurre la stessa playlist, dovremo semplicemente fare doppio clic sul file XSPF per aprirlo in VLC.

Naturalmente, a questo punto ci sono diversi aspetti che dovremmo prendere in considerazione. Ad esempio, i file in esso contenuti vengono salvati con il loro nome e la loro posizione nel file XSPF menzionato. Se uno dei file viene spostato o rinominato, la playlist non sarà in grado di trovarlo o riprodurlo. Pertanto questo restituirà molto probabilmente un errore .

Anche se si cambia computer o sistema operativo , i file che fanno parte della lista dovranno essere salvati nello stesso percorso del disco in cui si trovavano quando la lista è stata creata. Infine, gli elementi di questo tipo creati in VLC non hanno accesso a un database online, come nel caso di Spotify.

Articoli relativi a Creare e salvare playlist personali in VLC